COMUNICATE LE BANDIERE BLU 2019

Salgono a 183 i Comuni premiati con la Bandiera Blu, otto in più rispetto allo scorso anno.

Con il ritorno della bella stagione, si riaccende l'assegnazione del riconoscimento della Fee (Foundation for Environmental Education) alle località costiere che soddisfano criteri di qualità relativi ad acque di balneazione e al servizio offerto, tenendo in considerazione, ad esempio, la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici, come stabilito dai risultati delle analisi condotte da Arpa (le Agenzie Regionali per la Protezione dell'Ambiente) nell'ambito del programma nazionale di monitoraggio, condotto dal ministero della Salute in collaborazione con il ministero dell'Ambiente.

LA CLASSIFICA - Se gli 'spot' italiani rappresentano il 10% dei luoghi premiati a livello mondiale, a guidare la classifica italiana del 2019 è la Liguria, con ben 30 località e tre nuovi ingressi.
Segue la Toscana con 19, mentre la Campania rimane a 18 bandiere.
Scendono a 15 le Marche, che perdono due bandiere e segnano un nuovo ingresso. Questa la classifica delle altre regioni: Sardegna (14), Puglia (13), Calabria (11), Abruzzo (10), Lazio (9), Veneto (8), Emilia-Romagna e Sicilia (7), Basilicata (5), Friuli Venezia Giualia (2) e Molise (1).
Le Bandiere Blu 2019 riguardano complessivamente 385 spiaggie - erano 368 lo scorso anno - e 72 approdi turistici (due in più del 2018).
Dodici le 'new entry' che potranno fregiarsi del titolo quest'anno, mentre quattro località sono uscite dalla gara.
Aumentano, inoltre, le bandiere attributie ai laghi nostrani, arrivate quest'anno a 17.
Se l'Abruzzo registra un nuovo ingresso, il Trentino-Alto Adige rimane saldamente in testa con 10 località investite, mentre seguono Piemonte (3) e Lombardia (1).

Rivolgiti alla nostra agenzia viaggi per scegliere la località italiana che promuove la cultura ambientale ed il rispetto del mare, ove trascorrere le tue vacanze.
Ti aspettiamo :-)

www.facebook.com/labottega.deisognibis/photos...